Cellulite

La cellulite, in termine medico "panniculopatia edemato fibrosclerotica " o PEFS è una patologia del microcircolo che nutre il tessuto sottocutaneo.

Come potete vedere non risparmia nemmeno le celebrità!

Cause

A questo punto vedrete la famosa "buccia d'arancia".

Le cause vanno ricercate tra i fattori primari e secondari.
Fattori primari: non dipendono da noi e non sono quindi eliminabili.

  • Razza bianca
  • Sesso femminile
  • Familiarità

Fattori secondari: quelli sui quali noi possiamo influire.

  • Vita sedentaria o dimagrimento eccessivamente rapido: il tessuto muscolare cede e quindi si aggrava la situazione visiva della cellulite. Per avere meno problemi di cellulite bisogna essere sempre in movimento (pompa venosa attivata dalla contrazione muscolare), il moto infatti aiuta a mantenere efficiente muscolatura, circolazione e metabolismo aiutando a bruciare i grassi e a prevenire la stasi circolatoria.
  • Farmaci: la pillola estro-progestinica contribuisce alla formazione e mantenimento della cellulite per il carico ormonale che comporta.
  • Cattiva alimentazione, cioè troppo piena di calorie, di cibi ricchi di grassi e di sale: favorisce un accumulo di adipe localizzato e ritenzione dei liquidi.
  • Postura sbagliata e con gambe accavallate: contribuisce ad aggravare la cattiva circolazione sanguigna e quindi la cellulite perché comprime i vasi.
  • Troppo tempo in piedi immobili: la gravità determina il ristagno nelle gambe di circa 1,5 litri di sangue in più rispetto ad altre posizioni che fa fatica a risalire dagli arti inferiori con conseguente stasi circolatoria.
  • L’abbigliamento troppo stretto causa cattiva circolazione perché comprime i vasi.
  • Stress e fumo: aggravano lo stato della cellulite in quanto lo stress aumenta il livello di alcuni ormoni, il fumo ha un’azione vasocostrittrice e aumenta i radicali liberi che peggiorano il microcircolo e aiutano ad accelerare l’invecchiamento cutaneo. Lo stress a volte non è purtroppo facilmente modificabile ma il fumo si! Parlatene con il dott. Barberis che vi proporrà il protocollo di disassuefazione dal fumo di cui siamo particolarmente orgogliosi alla luce dei lusinghieri risultati ottenuti.
  • Sovrappeso: grassi non è bello. I chili di troppo sono il miglior alleato della cellulite.



La cellulite, una volta innescata, tende ad autoalimentarsi (uno stato cellulitico provoca uno stato cellulitico più grave e più esteso): occorre interrompere il ciclo vizioso.



Cosa fare

Le terapie invasive (liposuzione ad esempio) non ci piacciono: la chirurgia va riservata alle situazioni ineluttabili, sia per il trauma tissutale connesso con le procedure, sia per i possibili rischi emorragici, microinfettivi e tromboembolici, sia per la possibile comparsa di danni estetici, sia infine per la non facile ripetività delle procedure. E noi constatiamo che la cellulite tende a riformarsi in tempi più o meno brevi.

Di seguito Vi proponiamo i nostri metodi per contrastare questa patologia.

Cambiamento dello stile di vita + terapie anticellulite

  • Fare sport: su una pelle elastica la cellulite si vede meno.
  • ​​Curare la salute della pelle.
  • Eliminare fumo ed alcool.
  • Bere molta acqua o tè verde e infusi di composti vegetali drenanti (es. tarassaco/tamarindo/ananas/equiseto/ginkgo/pilosella/meliloto).
  • Mangiare molta verdura e frutta.
  • Seguire una dieta equilibrata normo-ipocalorica, senza però perdere troppo velocemente i chili in eccesso.
  • Ionoforesi: è una corrente continua che passa da un polo all’altro (polo positivo – polo negativo) aiutando così l’assorbimento dei principi attivi delle sostanze. Si applica sulla zona dove è presente l’inestetismo. Se non si è contrari agli aghi la mesoterapia risulta più efficace.
  • Elettroterapia: viene effettuata tramite uno stimolatore elettrico che attiva la contrazione del muscolo rendendolo più tonico quindi migliorando l’aspetto visivo della cellulite. Inoltre riattiva la circolazione.
  • Mesoterapia: trattamento di esclusiva pertinenza medica, che consiste in iniezioni locali, intradermiche e/o sottocutanee, con aghi e iniettori speciali, di piccole dosi diluite di farmaci (anestetici, vasodilatatori, vitamine ecc.).
  • Linfodrenaggio: massaggio che serve a riattivare la circolazione linfatica, sfruttando movimenti manuali lenti, utilizzando una pressione molto bassa (max 40mmHg). Attraverso tali manovre viene riattivato il sistema linfatico superficiale e quindi viene veicolato lo smaltimento delle tossine dell'organismo.
  • Pressoterapia: è utilizzata soprattutto su pazienti che oltre a manifestare inestetismi dovuti alla cellulite presentano edema e gonfiori. Si effettua inserendo le gambe in speciali gambali che, gonfiandosi e sgonfiandosi ritmicamente, drenano i liquidi, riattivano la circolazione ed hanno un’azione rilassante.





Una diminuzione del flusso sanguigno, insieme ad una alterazione della permeabilità selettiva dei microvasi, determina una ipossia tissutale, un ristagno di liquidi, un aumento di prodotti tossici del metabolismo cellulare, un aumento di radicali acidi. La sostanza fondamentale costituente il tessuto connettivo viene progressivamente sovvertita con accumulo di acqua e grasso negli adipociti, infiltrazione di cellule antinfiammatorie, produzione in eccesso di tessuto collagene cicatriziale.
L'area da molle e pastosa diviene progressivamente dura, irregolare e, spesso, dolente per la compressione delle fibre nervose.



Contatti per gli appuntamenti

dott. Enrico Barberis

Piazza Unita D Italia 29
21047 Saronno (VA)

 

Tel. 02 9602586

e-mail: enricobarberis1958@gmail.com

 

Info & News

Prendetevi tempo, navigate nel sito.

Troverete informazioni sulle prestazioni che il dott. Enrico Barberis esegue nel suo studio, con le  novità stagionali più richieste dai pazienti e le ultime novità nel campo ESTETICA 

 

 

 

 

 

 

 

Da circa 20 anni mi prendo cura della bellezza dei miei pazienti.

Grazie alle conoscenze approfondite e all'estrema competenza nel settore, il dott.Enrico Barberis è il riferimento che cercavate per le Vostre richieste estetiche.

Stampa Stampa | Mappa del sito Consiglia questa pagina Consiglia questa pagina
© Dott. Enrico Barberis Piazza Unita D'Italia 29 21047 Saronno tel.029602586 P.IVA 02805060965

Chiama

Come arrivare